Amsterdam è una città accessibile?

Articolo di TrasformAbile Staff, postato il 10 settembre 2014

Il prossimo 3 dicembre una città europea sarà premiata con l’Access City Award 2015 – il premio europeo per le città accessibili. In attesa di scoprire la vincitrice, guardiamo con ancopra più attenzione i luoghi in cui ci capita, fortunatamente, di andare.
Così è stato in un nostro recente viaggio ad Amsterdam.

Abbiamo visitato la capitale olandese con sguardo attento, soffermandoci su ciò che accompagna quotidianamente il nostro lavoro in TrasformAbile: le barriere architettoniche, quei “no”che impediscono l’accesso e le esperienze.
Siamo ben consapevoli che il centro storico di Amsterdam ha delle caratteristiche molto particolari, è un contesto difficile e pensare a un abbattimento totale delle barriere architettoniche suona quasi utopico.

Nonostante ciò siamo rimasti piacevolmente colpiti dal livello di accessibilità che caratterizza la città e dai servizi messi a disposizione per migliorare la situazione e andare incontro alle esigenze di chi ha difficoltà motorie.

4 punti di forza per l’accessibilità ad Amsterdam:

  • le numerosissime piste ciclabili, ampie e con percorsi delineati e strutturati, consentono a biciclette e scooter elettrici di transitare comodamente e in sicurezza
  • le colonnine di ricarica elettrica, per automobili e scooter elettrici, sono ben distribuite per la città
  • i mezzi pubblici sono accessibili e agevolano gli spostamenti
  • la presenza diffusa di percorsi tattili, soprattutto in prossimità dei semafori e delle strisce pedonali, favoriscono una circolazione più sicura

Tornati dal nostro viaggio abbiamo sentito il desiderio di approfondire il tema e scoprire se altre persone avevano avuto le nostre impressioni nell’attraversare questa bella città.

Navigando sul web, leggendo articoli, post e commenti ci siamo imbattuti nel sito dell’Associazione Viaggiare per un sogno: oltre le barriere .
Il sito raccoglie diverse esperienze e racconta l’attività del fondatore dell’Associazione, Pietro Rosenwirth, che tra le varie iniziative ha dato vita al progetto Disabili: diritto al movimento, una campagna per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Rosenwirth condivide sul sito alcuni racconti di viaggi con un occhio attento, preciso e critico sulla dimensione dell’accessibilità e delle barriere architettoniche: “i miei Viaggi-esempio sono una metafora del superamento degli ostacoli e dei limiti logistici, culturali, sociali, e soprattutto mentali, che le persone con e senza handicap possono incontrare”.
Trovare un diario di bordo del suo viaggio ci ha permesso di riflettere meglio su quella percezione che avevamo avuto nella nostra visita e ha aumentato la nostra curiosità.

Siamo capitati così nel racconto di Rita e tra le parole –ironiche, schiette e utili- di Angela Gambirasio che nella sua Guida pratica ad Amsterdam (e altre città) su sedia a rotelle condivide tanti consigli utili a partire dall’esperienza di un suo viaggio nella capitale olandese.

Sono state letture “fortunate”: leggere esperienze vissute in prima persona ci ricorda quanto è importante condividere difficoltà ma soprattutto consigli e buone pratiche.

Link utili per viaggiare ad Amsterdam
Amsterdam Tourist Information
Accessible Amsterdam: offre informazioni sull’accessibilità degli edifici e del trasporto pubblico cittadino

  • Amsterdam una citta accessibile Trasformabile
  • Amsterdam, anziani su panchina - TrasformAbile.com
  • Amsterdam, Colonnina di ricarica elettrica - trasformabile.com
  • Amsterdam, binari per carrozzina - trasformabile.com
  • Amsterdam, scooter anziani e piste ciclabili - trasformabile.com
  • Scooter elettrico per anziani ad Amsterdam - trasformabile.com
  • Amsterdam, scooter elettrico con anziano - trasformabile.com
  • Amsterdam, percorsi tattili per non vedenti - trasformabile.com

Condividi questo articolo con i tuoi amici: